Sanità, Londra “copia” l’Italia

2 marzo 2008- Corriere della Sera

Sanità, Londra “copia” l’Italia

In Italia ogni anno i conti della sanità scricchiolano: si spende più del previsto, troppi sprechi. Eppure (a sorpresa) le soluzioni ideate o sperimentate in Italia, o da cervelli italiani, convincono anche i critici (verso il nostro Paese) inglesi. Il Nice, National Institute for Health and Clinical Excellence, ha riconosciuto valide per i malati e per il risparmio due novità “suggerite” da nostre società scientifiche. Una chirurgica, made in Italy, l’altra oculistica. Il Nice, organismo di riferimento del governo britannico, ha inffati sancito nel gennaio scorso, valutando oltre 27 studi scientifici, che la procedura mininvasiva “Longo”, ideata da Antonio Longo, Presidente Siucp, Società italiana unitaria di colonproctologia, è in assoluto la migliore al mondo “in termini di soddisfazione dei pazienti e di risparmio sanitario”. Altra linea guida “imposta” è l’uso dei farmaci anti-angiogenesi (fermano lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni) per fermare la maculopatia degenerativa che porta alla cecità. Un’iniezione nell’occhio e si impedisce una sicura disabilità con i costi socio-sanitari conseguenti. La Soi, Società oftalmologia italiana, che fatto introdurre la pratica nel nostro Paese, nel luglio 2007, era intervenuta presso il Nice che aveva redatto linee guida inglesi in base alle quali il servizio sanitario avrebbe pagato la cura solo ai pazienti già divenuti monocoli a causa  della degenerazione maculare senile. Cioè già ciechi da un occhio. “Questa decisione, basata su ragioni puramente economiche- dice Matteo Piovella , segretario della Soi, avrebbe di fatto impedito a oltre 20.000 pazienti inglesi, colpiti ogni anno da degenerazione maculare in un occhio, di potersi curare visto il costo elevato del trattamento”. La forte pressione dei pazienti sulle autorità britanniche, che ha visto la Soi  consulente, ha determinato la revisione completa delle linee guida: ora tutti gli inglesi affetti da degenerazione maculare senile nel primo occhio possono sottoporsi gratis a cure adeguate. Riguardo all chirurgia, con la decisione del Nice, la tecnica Longo è ormai consacrata a livello mondiale. D’altra parte già il numero degli operati (per stipsi o emorroidi) con lo stapler Longo è eloquente: 340 mila in Europa, un milione in tutto il mondo. Meno dolore, niente riabilitazione, un giorno di degenza: costi dimezzati. Londra ringrazia.